Ortodonzia e chirurgia ortognatica

Studio dentistico Lucaferri - ortognatica

L’ortodonzia, abbiamo visto, si occupa di correggere la posizione dei denti e dei mascellari e questo porta a dei benefici quali una migliore fonazione, respirazione e masticazione. La chirurgia è il ramo della medicina che affronta la terapia di malattie mediante interventi operatori. Quando si incontrano queste discipline apparentemente lontane?

Se la posizione delle basi ossee su cui stanno i denti è talmente disarmonica da non potere essere migliorata dalla sola ortodonzia o ci sono stati squilibri della crescita non intercettati in età evolutiva spesso si ha una compromissione della funzione e dell’estetica che con la chirurgia ortognatica abbinata alla ortodonzia permette di risolvere brillantemente.

Quali sono le situazioni più frequenti?

  • Sviluppo anomalo per difetto della mandibola: Menti sfuggenti penalizzano il profilo sia degli uomini che delle donne e sono un fattore predisponente per disturbi dell’articolazione temporomandibolare, di formazione di rughe nel terzo inferiore del viso oltre a essere una condizione anatomica favorente le apnee notturne.
  • Sviluppo anomalo per eccesso della mandibola: Mandibole troppo pronunciate e deviate tendono a dare un aspetto nel migliore dei casi austero se non francamente stregonesco ma sopratutto sbilanciano tutta la muscolatura orofacciale.
  • Sviluppo asimmetrico della mandibola per traumi o malformazioni: L’intervento ha bisogno di una seria programmazione in alcuni casi ben definiti sarà possibile eseguire prima la chirugia (surgery first) e dopo l’ortodonzia, in altri c’è necessità di una fase preparatoria ortodontica (ortodonzia prechirurgica), della chirurgia e di una seconda fase ortodontica.
Impostazioni della casella dei cookie